Scopri i punti vendita

Al via la campagna RanaPlaza #Pay Up

Il 24 aprile 2013 in Bangladesh, Il Rana Plaza Factory Complex andava in pezzi portando via con sé 1.133 vite: lavoratrici e lavoratori che confezionavano capi per grandi aziende della moda, in condizioni di totale insicurezza, per un salario irrisorio.

Il 24 aprile 2014 per le vittime del Rana Plaza sarà una giornata importante: di commemorazione, rivendicazione e mobilitazione in tutto il mondo.

 

Invitiamo le organizzazioni di Commercio Equo ad attivarsi, aderendo alla campagna RanaPlaza #Pay Up, patrocinata da AGICES.

CAMPAGNA RanaPlaza #Pay Up

Per info clicca qui

Ad un anno dal crollo del palazzo le vittime non hanno ancora ricevuto il giusto risarcimento per i danni subiti.

Alcune aziende coinvolte hanno versato denaro nel Donor Trust Fund, altre, come Benetton, NO!

Il 24 Aprile deve trasformarsi in una grande giornata di mobilitazione che costringa Benetton ad assumersi pubblicamente le sue responsabilità partecipando al Donor Trust Fund con almeno 5 milioni di dollari.

Per questo le Organizzazioni equosolidali sono invitate ad allestire un angolo dedicato alla raccolta firme e al punto informazioni sul caso Rana Plaza, oltre a diffondere la campagna sui propri canali di comunicazione.

Scaricate qui il volantino
Scaricate qui il foglio firme per la petizione
Scaricate qui la lista dei tweet che potete utilizzare copiandoli nei vostri account

Le firme raccolte andranno poi spedite alla campagna Abiti Puliti (vi daremo istruzioni in merito) in modo da fare un unico grande invio a Benetton.

 

Sempre il 24 aprile, in tutto il mondo, partirà la campagna Fashion Revolution:

CAMPAGNA Fashion Revolution

Per info, clicca qui

Fashion Revolution day è…
…una giornata per non dimenticare e per chiedere giustizia,
…una campagna internazionale per denunciare la moda che sfrutta, opprime, uccide e condanna milioni di persone a vivere e lavorare in modo non dignitoso,
…una richiesta globale di trasparenza e giustizia lungo tutta la filiera produttiva di ogni capo che indossiamo.

Il 24 aprile 2014 in tutto il mondo, ogni individuo che è interessato a ciò che indossa si attiverà per sostenere un grande, unico messaggio di cambiamento e di giustizia.

La principale azione proposta dalla campagna è quella di indossare un capo di abbigliamento InsideOut, cioè al rovescio, e di diffonderne la foto, utilizzando l’hastag #INSIDEOUT: questo servirà a rendere visibile chi ha fatto il nostro abito, dove l’ha realizzato e in quali condizioni. Questo sarà il modo per dire al mondo quanto è importante saper rispondere alla domanda “who made your clothes?”

Lascia un commento

  • Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi

    Theme Settings