Scopri i punti vendita

Cosa deve ancora accadere?

lampedusa striscia

Cosa deve ancora accadere perché ci si renda conto che abbiamo imboccato la strada sbagliata?

Quanti altri bambini, donne e uomini che sfuggono a violenze e a situazioni economiche insostenibili nei loro paesi d’origine dovranno essere sacrificati? Quanto tempo passerà prima che in Italia si smetta di chiamare ‘clandestini’ dei migranti o dei profughi?

Queste e altre domande devono trovare delle risposte strutturali al di là della retorica provocata dall’emozione del momento.

“Il Movimento del Commercio Equo e Solidale nasce e cresce proprio dalla consapevolezza che è necessario partire dal superamento delle disuguaglianze economiche a livello globale per cercare vie più sensate di sviluppo, compatibili con il rispetto delle persone e dell’ambiente.

Ogni giorno vogliamo ripetere con forza da tutte le nostre botteghe che bisogna cambiare strada, creando un’economia fondata sulla relazione e sull’equità, su scambi solidali e su un’idea di futuro in cui l’economia crei benessere diffuso, non ricchezza per pochi e le stragi di Lampedusa per gli altri”.

Alessandro Franceschini, Presidente AGICES

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Theme Settings