Scopri i punti vendita

Rapporto ASviS 2017 – Approvare subito la legge sul Commercio Equo e Solidale

Viene presentato oggi a Roma, il Rapporto di ASviS 2017 – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, che mette a fuoco i progressi e le criticità dell’Italia nel cammino verso il raggiungimento degli SDGs.
La notizia è che, a due anni esatti dal lancio dell’Agenda 2030, non possiamo ritenerci soddisfatti.

Secondo il rapporto “L’Italia non sarà in grado di centrare né i Target da raggiungere entro il 2020, né quelli fissati al 2030, a meno di un cambiamento radicale del proprio modello di sviluppo. In assenza di tale cambiamento, nonostante il ritorno della crescita economica misurata in termini di Prodotto interno lordo, povertà, disuguaglianze e degrado ambientale, tanto per citare alcuni fenomeni di maggiore rilievo, non verranno ridotti drasticamente, come previsto dall’Agenda 2030”.

C’è ancora molto lavoro da fare, in tutti i campi e settori ed è ormai chiaro che molto dipende dalla volontà politica e dal cambiamento del modello di sviluppo esistente.

L’alleanza ha messo a punto alcuni indicatori specifici con cui sono state rilevate alcune tendenze:
– miglioramento per nove Obiettivi (Fame e alimentazione, Salute e benessere, Educazione di qualità, Uguaglianza di genere, Infrastrutture resilienti, Modelli sostenibili di consumo, Riduzione dei gas serra per combattere il riscaldamento climatico, Tutela dei mari e Giustizia per tutti)
– sensibile peggioramento per quattro Obiettivi (Povertà, Gestione delle acque, Disuguaglianze ed Ecosistema terrestre)
situazione pressoché statica per altri quattro Obiettivi (Energia, Occupazione, Città sostenibili e Cooperazione internazionale).
Rimangono però, come è facile immaginare, molte disparità tra i territori sia da dal punto di vista economico sia sociale e di genere.

Il Rapporto, realizzato grazie alla collaborazione di tutte le organizzazioni che fanno parte della rete, oggi più di 170, inquadra la situazione italiana rispetto a temi chiave quali la povertà le disuguaglianze, lo stato dell’ambiente.
Tra le considerazioni introduttive emerge che “Rispetto ai 17 SDGs, la situazione italiana presenta progressi, ma anche gravissimi ritardi, soprattutto nell’adozione di strategie fondamentali per il futuro del Paese, da quella energetica a quella per la lotta ai cambiamenti climatici. Peraltro, molti dei provvedimenti presi negli ultimi dodici mesi, pur andando nella giusta direzione, non sembrano in grado di assicurare il raggiungimento degli SDGs e di rispettare gli impegni internazionali presi dall’Italia (come quelli sulla povertà, sulla riduzione delle emissioni e sulla qualità degli ecosistemi), non essendo inseriti in una visione sistemica, chiaramente comunicata agli operatori economici e alla società italiana”

Lasciamo a voi la lettura del Rapporto in tutte le sue parti, ma segnaliamo che il terzo capitolo apre con alcune indicazioni di azioni urgenti da mettere in pratica, in particolare dal punto di vista legislativo, per chiudere la legislatura con un segnale forte di impegno verso il cambiamento auspicato.

Tra questi provvedimenti da attuare per avanzare più velocemente verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile c’è anche l’approvazione definitiva della “Legge per la promozione e disciplina del Commercio Equo e Solidale”.
La strada per la costruzione di un vero sviluppo sostenibile è lunga, alcuni passi avanti sono stati fatti dal presente Governo, ma manca ancora una visione sistemica e strategica che definisca un quadro di riferimento.

Auspichiamo che a partire dall’approvazione della Legge sul Commercio Equo e degli altri provvedimenti indicati come urgenti e prioritari, si riesca a dare nuove prospettive e visioni strategiche per lo sviluppo italiano e non solo.

Dal 2017 anche Equo Garantito è parte della rete ASviS e con essa abbiamo già realizzato un primo evento di sensibilizzazione e informazione sugli Obiettivi dell’Agenda 2030. Per i prossimi appuntamenti verificate sul sito.

Qui il Rapporto 2017.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Theme Settings