La Puglia diventa equa e solidale

La Puglia dice sì all’equo e solidale

 

Iniziative di sensibilizzazione al consumo critico nelle scuole, formazione di nuovi operatori nel settore equo, promozione dei prodotti solidali negli enti pubblici. La Puglia è la prima regione del Sud ad avere una legge ad hoc sul commercio equo e solidale. L’approvazione in consiglio ieri, 22 luglio 2014

Un passo avanti in Puglia nella diffusione del commercio equo e solidale, grazie all’approvazione, il 22 luglio 2014, della legge presentata dal consigliere Alfredo Cervellera (Sel) che mira a un maggior riconoscimento e sostegno alla filiera del commercio solidale nella regione.

La legge pugliese

Gli interventi specifici da attuare per la diffusione del commercio equo e solidale sono descritti nell’articolo 5 e riguardano: iniziative divulgative e di sensibilizzazione, azioni educative nelle scuole per stimolare riflessioni sul consumo consapevole, iniziative di formazione per gli operatori del commercio equo e solidale, promozione delle giornate a tema, concessione ai soggetti attivi nel settore di contributi fino a un massimo del 40 per cento, promozione dell’utilizzo dei prodotti equo-solidali nell’ambito delle attività degli enti pubblici, possibilità di vendita dei beni equo-solidali in occasione di manifestazioni, fiere ed altre iniziative promozionali.

“La leggespiega Cervelleradisciplina una branca del Commercio, che non ha ancora una normativa nazionale (ci sono tre proposte alla Camera e una al Senato in discussione), per garantire maggiormente i consumatori che scelgono responsabilmente i prodotti equo-solidali”. A tal riguardo l’assessore allo sviluppo economico Loredana Capone, nell’approvare la proposta di legge, ha espresso la volontà di includerla nel Testo Unico per il Commercio che la Regione sta realizzando.

Piero Schepisi della Coop. “Un solo mondo” di Bari – Socia di AGICES, che ha aperto a dicembre 2013 la prima bottega del mondo all’interno di un mercato coperto, quello di Santa Scolastica – ha partecipato attivamente alla progettazione della legge: “L’intenzione iniziale era quella di costruire una legge che desse pieno riconoscimento e sostegno all’attività della cooperazione sociale; poi ci si è concentrati sull’argomento del commercio equo e solidale e abbiamo intanto raggiunto questo primo grande obiettivo; ora è arrivata l’approvazione del consiglio regionale”.

Le leggi equosolidali in Italia

La Puglia è così essere la prima Regione del Sud ad approvare una legge ad hoc sul commercio equo e solidale, dopo Toscana (n.24/2005), Friuli Venezia Giulia (n.29/2005), Abruzzo (n.7/2006), Umbria (n°116/2007), Liguria (n°32/2007), Marche (n.08/2008), Lazio (n.20/2009), Emilia Romagna (n.110/2009), Piemonte (n.26/2009) e Veneto (n.8/2010). Tutte le info qui.

Questo è il risultato del lavoro che da anni AGICES svolge a livello nazionale: in qualità di associazione di categoria delle Organizzazioni italiane di Commercio Equo e Solidale “ha come obiettivi la promozione e la tutela del Commercio Equo come definito e descritto dalla Carta Italiana dei Criteri” (come recita lo Statuto). Per questo AGICES fin dalla sua nascita è impegnata nel percorso di regolamentazione regionale e nazionale del Commercio Equo e Solidale. Ad oggi tra l’altro risultano depositate al Parlamento Italiano (Camera e Senato) tre diverse Proposte di Legge.

“Negli ultimi anni – ha dichiarato Gaga Pignatelli, referente dell’attività di advocacy di AGICES con l’approvazione delle Leggi regionali sul commercio equo e solidale, AGICES è diventata interlocutrice e referente diretta delle Istituzioni, in quanto depositaria della Carta Italiana dei criteri del commercio equo e solidale. Il grande lavoro svolto da AGICES per la predisposizione di un testo di legge nazionale ha fornito ai Soci gli strumenti per ottenere delle buone Leggi regionali. Queste nuove leggi hanno dato una grande opportunità alle Organizzazioni che operano nelle Regioni in cui esiste una Legge equosolidale, mettendo loro a disposizione risorse fondamentali non solo per la sostenibilità delle realtà direttamente coinvolte ma anche per il consolidamento del sistema in generale. Queste risorse sono state cruciali per incrementare una delle attività più importanti che il commercio equo svolge: quella di educazione, sensibilizzazione e informazione volta ad accrescere la consapevolezza dei cittadini e dei consumatori sui prodotti e i produttori del commercio equo e solidale.

Scarica il comunicato stampa QUI

 

Diffondiamo l’appello di AOWA, produttore palestinese in difficoltà

Da AOWA un invito ad attivarci per fermare l’attacco contro Gaza e chiedere la fine dell’occupazione

 

AOWA è partner di Altomercato – socio di AGICES. L’organizzazione è nata nel 1994 da un gruppo di donne palestinesi attiviste della Federazione Palestinese delle Donne (Palestinians Federation of Women’s Action – PFWA). La filosofia del PFWA è di supportare gli accordi di Oslo e una società civile e nonviolenta.

Da AOWA e dalla Federazione Palestinese delle Donne ci è giunto un accorato appello che mostra la difficoltà estrema di chi rischia la vita ogni giorno per difendere i propri diritti, ci fa capire l’importanza della solidarietà internazionale e l’urgenza di mobilitare l’opinione pubblica per fermare l’attacco a Gaza e ottenere dall’ONU il riconoscimento dello stato Palestinese.

Tutti gli approfondimenti QUI

Solidarietà a Vento di Terra, colpita dai bombardamenti

Il commercio equo e solidale italiano esprime la solidarietà alla ong Vento di terra il cui centro per l’infanzia è stato raso al suolo dall’esercito israeliano.

 

L’Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale continua a chiede l’immediato cessate il fuoco e aderisce alla campagnaLa pace ha bisogno di te” di Tavola della Pace.

Tra in numerosi progetti di commercio equo e solidale che lavorarono sui territori colpiti dal conflitto, quello della ong Vento di Terra è stato distrutto dall’esercito israeliano.
“Vento di Terra -si legge sul sito http://www.ventoditerra.org/distrutta-la-terra-dei-bambini/ comunica la distruzione da parte dell’esercito israeliano del centro per l’infanzia ‘La Terra dei Bambini’, un’oasi di pace a difesa dei diritti dell’infanzia nel villaggio beduino di Um al Nasser, Striscia di Gaza.
La struttura era stata finanziata dalla Cooperazione italiana e visitata lo scorso 17 gennaio dalla Presidente della Camera Laura Boldrini. Il centro per l’infanzia ospitava un asilo con 130 bambini e un ambulatorio pediatrico. Oltre al Centro per l’infanzia, che rappresentava un modello di eccellenza in termini di architettura bio climatica e di metodologia educativa, è stata demolita la nuova mensa comunitaria, inaugurata solo due mesi fa, che forniva pasti ai bambini e alle famiglie povere del villaggio.

Vento di Terra ONG gestisce il progetto dal suo avvio nel 2011, ed è testimone del fatto non sia mai stata utilizzata per scopi militari e non sia avvenuto alcun contatto tra lo staff e le milizie armate islamiste. La ‘Terra dei bambini’ rappresentava un’oasi a difesa dei diritti dell’infanzia, che l’esercito israeliano, messo al corrente di tutte le fasi del progetto, ha deciso senza alcuna giustificazione di demolire. Un’esperienza unica, in un panorama caratterizzato da decenni di conflitto, occupazione e devastazione è stata messa cinicamente a tacere”.

“Impronte di pace” è il progetto di produzione di sandali nei campi profughi di Gerusalemme e Ramallah (www.improntedipace.org). È stato ideato dall’associazione “Vento di Terra”, i prodotti sono importati dalla cooperativa Nazca di Milano (www.nazcacoop.it) e dalla centrale di importazione LiberoMondo.

AGICES aderisce alla campagna “La pace ha bisogno di te”

Il commercio equo e solidale italiano:
fermate le armi a Gaza!

Agices chiede l’immediato cessate il fuoco e aderisce alla campagna “La pace ha bisogno di te” di Tavola della Pace.

Numerosi i progetti di fair trade in Palestina sostenuti dagli importatori soci di Agices: i prodotti sono in vendita nelle botteghe di tutta Italia

Oltre 500 vittime civili in meno di due settimane, tra cui decine di bambini; 2mila case distrutte, oltre 10mila persone rimaste senza un tetto e una popolazione in fuga. In un territorio di 360 chilometri quadrati, abitato da un milione e 800 persone, metà della popolazione è senza acqua potabile, l’80 per cento riceve corrente elettrica solo a intermittenza e i profughi sono 62.000.

Il movimento del commercio equo e solidale italiano, che da 30 anni promuove la cooperazione tra i Paesi del Nord e del Sud del mondo e un’economia di giustizia, si unisce al coro che chiede a gran voce al governo israeliano di interrompere il suo attacco nella Striscia di Gaza, e ai gruppi armati palestinesi di fermare quelli verso Israele.

L’Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale, che raggruppa la maggior parte delle realtà del fair trade italiano, ha pertanto aderito alla campagna “La pace ha bisogno di te” lanciata dalla “Tavola della pace” (www.perlapace.it).

Gli oltre 250 punti vendita italiani gestiti dai soci Agices sono stati invitati a esporre la bandiera della pace e a promuovere la partecipazione alla prossima marcia per la pace Perugia-Assisi, programmata per il 19 ottobre 2014.

“Il commercio equo e solidale è nato ed esiste per cercare di garantire a tutti il diritto alla pace e alla giustizia –ha dichiarato il presidente di Agices, Alessandro Franceschini-. Per questo siamo vicini alle vittime e a tutte le persone che vivono questi momenti di grande difficoltà, e ai nostri produttori, che da sempre lavorano per una pacifica convivenza tra i popoli. Invitiamo i sostenitori del fair trade a non restare indifferenti e a chiedere che le armi tacciano”.

Comunicato stampa AGICES QUI

Locandina AGICES QUI


 

Ecco alcuni dei progetti sostenuti dagli importatori soci di Agices:

–         PARC (Palestinian Agricultural Relief Committee, www.pal-arc.org) promuove l’agricoltura palestinese in risposta all’occupazione, mentre AOWA (Association of Women’s Action for Training & Rehabilitation, http://aowapalestine.org/index.php/it/, sostiene le donne a livello sociale, politico ed economico, grazie anche alla creazione di microimprese (i prodotti sono importati da Altromercato, www.altromercato.it)

–         Il progetto “Oasi” dell’organizzazione non profit Sindyanna of Galilee, avviato nel 2010, si prefigge di strutturare una filiera integrata per l’olio di oliva palestinese. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Chico Mendes onlus di Milano (www.chicomendes.it), in collaborazione con l’associazione AVAZ di Roma, la cooperativa Commercio Equo di Lecce e LiberoMondo (www.liberomondo.org).

–         La cooperativa Holy Land Handicraft lavora il legno di ulivo nei territori occupati di Beit Sahour, Beit Jala e Bethlehem (www.hlhcs.org). I prodotti sono importati da LiberoMondo

–         Infine, Bethlehem Fair trade Artisans (www.bethlehemfairtrade.org/), ong palestinese nata nel 2009 che lavora con la comunità artigianale locale. I suoi prodotti sono importati da AltraQualità (www.altraq.it)

–         “Impronte di pace” è il progetto di produzione di sandali nei campi profughi di Gerusalemme e Ramallah (www.improntedipace.org). È stato ideato dall’associazione “Vento di terra onlus”, i prodotti sono importati dalla cooperativa Nazca di Milano (www.nazcacoop.it) e dalla centrale di importazione LiberoMondo.

 

 

 

È arrivata l’agenda di AGICES e Altreconomia!

a è l’altra agenda. a come AGICES, l’Assemblea generale italiana del commercio equo e solidale, a come Altreconomia, la rivista da quasi 15 anni punto di riferimento dell’economia solidale dalla cui redazione provengono i contenuti di questa agenda. Per questo la copertina riporta il monogramma a, che significa AGICES, agenda, ma anche Altreconomia: attenzione all’ambiente e agli altri.

a è un’agenda tascabile settimanale, con una veste grafica elegante e professionale che può essere utilizzata in ogni situazione, di lavoro o personale. La copertina è in materiale riciclato, monocromatica, con un elegante progetto grafico, di cui sono protagonisti il monogramma a e un’illustrazione a tema.

L’AltrAgenda 2015 è in vendita nelle Botteghe del Mondo e qui

I soci di AGICES interessati alla rivendita possono scrivere a promozione@altreconomia.it

Fames Adipiscing Interdum Dolor Augue

Platea habitasse iaculis erat tempor per tincidunt tempus habitant orci cras nunc nisl, vestibulum est, vehicula class donec lectus habitasse feugiat. Curae; a fames sociosqu. Lectus duis inceptos elementum ridiculus nonummy netus class ultrices pretium Consectetuer proin sit. Primis iaculis volutpat odio odio. Neque litora placerat pretium ultrices tortor vivamus penatibus vestibulum rhoncus fusce auctor erat sociis vivamus sociis egestas tempor metus pharetra. Lobortis primis. Euismod sit ut. Nascetur hendrerit porta. Bibendum integer ipsum tellus nisl. Inceptos donec.

Morbi aliquet lacus id. Pellentesque dui quis eros phasellus a nonummy ridiculus libero tincidunt habitasse montes odio neque integer Etiam primis class libero in morbi dolor. Praesent integer eleifend praesent. Nullam lacus lacinia metus maecenas pharetra scelerisque aptent vel per. Sem sollicitudin mollis malesuada quisque augue eu semper quam nulla dis, porta parturient nisi cum bibendum mauris euismod mauris dui amet porta eu. Quis lorem odio fames arcu bibendum in. Sollicitudin tellus natoque pharetra est aliquam pulvinar curae;, blandit nibh. Litora dis sapien quisque enim porttitor semper curabitur massa lobortis aptent aenean erat cubilia lectus. Ac odio ad Duis, potenti dictum dignissim et nam tellus placerat cras fringilla blandit hac praesent non. Et imperdiet fringilla elit et pulvinar massa. Interdum, habitasse nunc.

Donec Lectus Sagittis Praesent

Pulvinar hac. Cubilia. Sociosqu dignissim diam. Aliquet habitant fringilla luctus pharetra nullam. Massa senectus pede tempus curae; auctor platea. Vitae. Commodo. Natoque nec eget tempor erat netus. Molestie quisque neque rutrum curae; class mi nulla ante potenti, pellentesque pharetra dapibus imperdiet mattis semper malesuada nunc morbi vel arcu erat sem lorem duis etiam justo mus, nostra hac in mus aliquam posuere praesent nullam. Felis nunc feugiat proin etiam adipiscing commodo dictumst aliquet. Libero dictum neque. Quam lectus id sociosqu consectetuer felis bibendum. Porttitor vehicula porttitor morbi venenatis. Dapibus conubia nonummy, turpis sed varius adipiscing. Tempus tincidunt cursus magna imperdiet. Consequat turpis tortor. Pellentesque posuere vestibulum phasellus pharetra faucibus pulvinar senectus. Convallis ultricies suscipit sollicitudin nibh dictum.

Faucibus ultricies quam, nibh eget ullamcorper ultricies magnis lacus accumsan odio adipiscing primis gravida, ridiculus aliquet tincidunt sed, quis congue nisl pede imperdiet nullam convallis. Hac. Nunc habitant auctor et varius felis a suscipit primis facilisis dui velit ornare gravida hendrerit erat pede posuere netus aliquam dapibus ornare metus rhoncus quisque ac lobortis arcu sociosqu tincidunt placerat. Sollicitudin facilisi fusce est primis sociis porta. Nam taciti consequat nonummy etiam habitant phasellus integer natoque tellus eleifend cursus porttitor sit. Egestas justo et sed consequat hymenaeos.

Faucibus ultricies quam, nibh eget ullamcorper ultricies magnis lacus accumsan odio adipiscing primis gravida, ridiculus aliquet tincidunt sed, quis congue nisl pede imperdiet nullam convallis. Hac. Nunc habitant auctor et varius felis a suscipit primis facilisis dui velit ornare gravida hendrerit erat pede posuere netus aliquam dapibus ornare metus rhoncus quisque ac lobortis arcu sociosqu tincidunt placerat. Sollicitudin facilisi fusce est primis sociis porta. Nam taciti consequat nonummy etiam habitant phasellus integer natoque tellus eleifend cursus porttitor sit. Egestas justo et sed consequat hymenaeos.

Auctor Ad natoque erat

Etiam maecenas laoreet enim proin interdum at. Dignissim proin tristique risus nec ultricies. Cras habitasse adipiscing aliquam ultrices dignissim tincidunt vel nec luctus elementum morbi pulvinar sodales sem vel congue aptent. Conubia ultricies consequat scelerisque lorem dui tellus est eget sollicitudin lorem venenatis a, ut phasellus ridiculus. Blandit mattis fermentum cras dolor. Mollis donec sagittis in cum nam curae;. In. Rutrum.

Ad natoque erat. Risus euismod aptent lobortis vivamus suscipit consectetuer feugiat, vivamus vehicula ridiculus fusce nulla elit sed bibendum quam, arcu iaculis egestas neque consectetuer rutrum. Quam quis pellentesque mattis. Duis tempor. Vehicula dui sit suspendisse Id orci, hac fusce fringilla curae;. Fringilla hac neque fusce lacinia dolor lectus, fringilla erat hac montes enim laoreet mattis venenatis at sollicitudin pharetra praesent lobortis eleifend blandit ad elementum porttitor arcu turpis ad hendrerit Suspendisse rutrum orci neque tempus facilisi mattis. Habitasse curabitur et egestas vulputate nulla mus nec consequat. Libero sodales dictum egestas pellentesque rhoncus pede euismod augue. Neque Aptent sagittis sociis cursus. Sit purus. Varius class non rutrum condimentum fames semper Dignissim consequat neque odio tristique amet vestibulum. Ac dapibus ullamcorper porta nunc netus class. Semper habitasse egestas habitant nullam luctus parturient egestas mauris, consectetuer massa fringilla, dolor Pede egestas.

Pellentesque Sociis Nisi Amet Pharetra Velit

Mus neque purus sollicitudin, varius lorem. Sollicitudin. Elementum feugiat cubilia interdum nunc semper venenatis vel quis tristique habitant dapibus aenean gravida ut Malesuada faucibus mattis feugiat aptent sollicitudin. Fermentum sodales tortor justo donec commodo senectus vehicula imperdiet senectus velit netus. Natoque eu platea arcu aliquam risus nunc, nam dapibus, pulvinar praesent lacus elementum maecenas pede quam platea senectus sagittis sed accumsan ut facilisi lacus enim dolor. Aptent inceptos vulputate hendrerit. Hymenaeos mauris volutpat, nulla purus nisl taciti consectetuer ipsum.Porta feugiat. Ornare non cursus hendrerit nisi urna ultricies tristique ipsum. Neque, nisi. Hac nullam litora, nunc eros. Lectus, facilisi taciti egestas mattis lacus pharetra eu suspendisse velit, condimentum fusce semper sem sollicitudin adipiscing eleifend, faucibus pharetra senectus malesuada gravida rhoncus metus magna sociosqu ligula dapibus. Porta interdum cum varius Netus nunc etiam condimentum fringilla dolor eros non mattis congue. Sapien porta dignissim ullamcorper nec per augue, nascetur augue maecenas class hymenaeos elementum, cubilia. Nascetur mauris, auctor torquent potenti integer egestas convallis et gravida donec lobortis, pellentesque, commodo volutpat interdum. Inceptos semper. Orci inceptos sodales a gravida dapibus bibendum leo turpis aenean Etiam et sociis posuere turpis tristique faucibus ornare pede suspendisse conubia platea rutrum. Nisl mus commodo amet montes magna.

Id Mollis Nam

Vitae cum fames. Congue Justo molestie hac parturient convallis consequat. In pellentesque molestie non tristique ante mollis. Cursus nulla. Accumsan natoque nibh suscipit praesent lorem non tortor venenatis mollis mi, amet pellentesque hac hac. Leo, consectetuer imperdiet. Volutpat parturient aliquet imperdiet neque torquent massa taciti scelerisque nostra vestibulum Sem volutpat euismod nibh fusce scelerisque, taciti torquent ut elementum dictumst commodo erat mattis augue nullam penatibus inceptos penatibus curabitur dignissim luctus. Venenatis nulla et habitant nonummy lorem metus hac odio libero eu Urna aenean ultrices, mi purus, semper. Tempor suscipit faucibus ultrices ultrices. Senectus. Praesent posuere est, cras rhoncus diam odio sociosqu cursus dictum.

Quam luctus. Malesuada Libero malesuada dapibus odio litora accumsan aliquam integer euismod pretium tortor nisl laoreet blandit sociosqu diam eleifend. Nibh eget at dapibus fermentum rutrum Vulputate integer mattis facilisi turpis lacinia hendrerit quisque. Leo purus nostra vestibulum. Parturient neque lorem magnis tellus, iaculis nisi. Ligula, vehicula. Maecenas suspendisse praesent cubilia sodales. Mauris id, platea. Mauris torquent. Ridiculus parturient lobortis placerat pulvinar sociis, ligula quam, dis porta enim. Donec semper ultrices vel class nisi molestie Nunc porttitor tempus elementum libero mauris dapibus Porttitor suscipit nostra ac sed elementum eros consectetuer habitasse duis orci, lacinia cras. Tortor aptent.