Scopri i punti vendita

Approvare la legge sul Commercio Equo – la richiesta di incontro al Presidente Gentiloni

Siamo a dicembre, manca poco alla fine della legislatura e la legge sul Commercio Equo e Solidale attende ancora la votazione finale al Senato – dopo l’approvazione alla Camera nel Marzo 2016.
 
Le organizzazione di Commercio Equo italiane (Equo Garantito, Fairtrade Italia e Assobotteghe), dopo la recente richiesta di mobilitazione dei sindaci a cui hanno aderito numerosi rappresentanti dei comuni italiani, hanno ritenuto opportuno sollecitare ancora il Governo e in particolare il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, chiedendo urgentemente un incontro entro fine anno perché non lasci cadere la proposta di legge nel vuoto.
Come cita la lettera inviata al Presidente del Consiglio: “Si tratta di un provvedimento a cui le organizzazioni promotrici di questa lettera, che rappresentano la quasi totalità delle realtà impegnate nella promozione e diffusione del Commercio Equo e Solidale nel nostro Paese, hanno contribuito fattivamente con tavoli di lavoro partecipati e incontri con i relatori, attraverso le ultime quattro legislature.
Ci teniamo ad evidenziare come il testo approvato alla Camera dei Deputati rappresenti il frutto di un lungo confronto e di una proficua collaborazione da parte nostra con tutte le forze politiche e parlamentari che si sono sempre dichiarate favorevoli all’approvazione di una Legge che disciplini il nostro settore”
 
Inoltre, come sottolineato da più parti tra cui il Rapporto 2017 di ASviS- Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile – per poter concretizzare il cammino dell’Italia verso modelli di economia più giusta e sostenibile, si devono intraprendere e sostenere proposte che possano centrare gli Obiettivi dell’Agenda 2030. Tra queste c’è sicuramente anche la nostra legge che, oltre a valorizzare un’economia equa e solidale, parla di giustizia sociale.
 
Equo Garantito sta lavorando da ormai due anni quotidianamente per seguire l’iter legislativo e continueremo a chiedere maggiore impegno ai senatori per arrivare ad una veloce e ampia approvazione del provvedimento, speriamo entro la fine di questo mandato. Sarebbe importante per non perdere l’ennesima occasione.
 
Attendiamo fiduciosi e vi terremo aggiornati.
L’iter della legga fino al 2016 e testo approvato alla CameraQUI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Theme Settings