L’Ora della Terra e le Fiere di Primavera del Commercio Equo e Solidale

In attesa della Giornata Mondiale del Commercio Equo e Solidale, il 13 maggio prossimo e degli eventi di primavera di #maggioequo, segnaliamo 3 appuntamenti da non perdere, organizzati e promossi dai soci di Equo Garantito.

  • 25 marzo 2017 – Earth Hour 2017 –  Altromercato e WWF vi invitano alla più grande cena Equo e Solidale a lume di candela in Italia.Guarda sul sito come partecipare vicino a te.

L’annuale Festival del Commercio Equo e dell’Economia Solidale –Terra Equa è dedicato quest’anno al tema della moda, del tessile, dell’abbigliamento, degli accessori.
Per toccare con mano che cosa significa Made in Dignity, Fashion Revolution, Slow Fashion, Abiti Puliti.

  • 29 aprile – 1 maggioFiera 4 Passi – Treviso

Tema della Fiera di quest’anno  è “Futuro al lavoro”. Idee e proposte di economia solidale e sostenibile che diventano la base per uno sviluppo futuro. La Fiera4passi 2017 (che sarà aperta anche il primo maggio) approfondirà il tema del lavoro, soprattutto di quello creato dalle imprese che si occupano di sostenibilità ambientale, di nuove energie, di agricoltura biologica, di assistenza e solidarietà. Vedrete quindi in fiera il futuro già al lavoro, e scoprirete un lavoro capace di futuro. A breve il programma.

Se siete in giro, veniteci a trovare, in bottega, in piazza o in Fiera.

Appuntamenti dei soci in Veneto – FAIR SHARE a Padova e MONDOVISIONI a Vicenza

Ancora iniziative dai soci di Equo Garantito, il Veneto si muove e vi invita ad alcuni appuntamenti interessanti:

A Padova

La Cooperativa Angoli di Mondo vi invita a “Nuovi orizzonti di formazione per un consumo responsabile”22 febbraio 2017, Ristorante Daltrocanto, Padova – ore 17.00. Presentazione della piattaforma di e learning Fair Share Training e performance di Michele Dotti EducAttore – segue Aperitivo Equo e Solidale. QUI la locandina. Per info e conferme – promozione@angolidimondo.it

Evento realizzato con il contributo della Fondazione SociAL

A Vicenza...
La Cooperativa Unicomondo vi invita alla rassegna MONDOVISIONI A VICENZA – Sei documentari per capire il mondo di oggi e immaginare il mondo di domani.
Tutti i lunedì dal 20 febbraio al 27 marzo 2017, alle ore 20:30, presso il Cinema Primavera. Le proiezioni sono precedute da un cortometraggio sul commercio equo e solidale (a cura di Unicomondo Vicenza) e dall’introduzione di un ospite speciale. QUI il programma.

I soci crescono – Monimbò compie 25 anni e festeggia così…

Monimbò, nasce nel 1992 prima come associazione, dall’idea di un gruppo di persone che inizia a gestire alcuni banchetti per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni dei lavoratori nelle aree più povere del Mondo.

Oggi, si è trasformata in cooperativa sociale senza fini di lucro e conta più di 300 soci e decine di volontari impegnati quotidianamente nella promozione del consumo critico e di una maggiore attenzione ai diritti dei piccoli produttori dei Paesi del Sud del Mondo, della finanza etica e dell’economia solidale, ed dell’educazione alla multiculturalità.

Quest’anno la cooperativa compie 25 anni e li vogliono festeggiare tutti nella FAIR SPRING con amici vecchi e nuovi e attraverso iniziative che coinvolgeranno le realtà che in questi anni hanno condiviso pezzi di cammino insieme.

Auguri da Equo Garantito!

QUI il comunicato stampa con tutte le iniziative di presentazione della Fair Spring.

 

News per i soci – opportunità formative 2017 e ricerca collaborazione per progetto Coop. Colibri

Partono le attività per i soci 2017 con un incontro dedicato all’analisi dei bisogni formativi sulla progettazione e sulle opportunità  di finanziamento europeo, il 31 gennaio a Milano, dalle 10.00 alle 14.00 presso la Buona Bottega – nuovo negozio della Coop. Chico Mendes . Per tutti i soci interessati scrivere a soci@equogarantito.org.

Inoltre vi informiamo che nel mese di marzo si svolgerà il primo Corso di fund raising e progettazione europea online su Fair Share Training, 14 – 16 marzo.
Per vedere il programma del corso e iscriversi accedere alla piattaforma Fair Share QUI o registrandosi e selezionare il corso in oggetto. Il Corso è gratuito e aperto ai SOCI di Equo Garantito. Per i non soci potenziali interessati scrivere a soci@equogarantito.org per verificare i costi e le condizioni di partecipazione.

Ricordiamo a tutti i soci che attraverso la piattaforma online Fair Share non solo si accede ai corsi già realizzati, ma è possibile organizzare nuove attività in modo facile e diretto. Per informazioni su come utilizzare la piattaforma scrivere a soci@equogarantito.org.

I soci comunicano:

La Cooperativa Colibrì, socia di Equo Garantito e Altromercato, nell’ambito di un progetto info-educativo sulla legalità che coinvolge una quarantina di classi di scuole superiori nella provincia di Cuneo, cerca nei mesi da febbraio a maggio, cooperative del Solidale Italiano e non solo che operano nei seguenti ambiti: economia carceraria, beni confiscati  alle mafie, integrazione di persone svantaggiate per testimonianze in classe o via Skype e visite didattiche presso le realtà stesse (nel nord Italia).
La Cooperativa Colibrì garantisce la copertura di tutte le spese per visite didattiche e presenza sul posto degli ospiti Per informazioni e contatti: www.ilsaporedellalegalita.it, educazione@coopcolibri.it (riferimento Anna Cattaneo – responsabile educazione), cell. 389 8526038.

Nuove aperture e iniziative dei soci di Equo Garantito – scopri le novità

Tante sono le iniziative dei nostri soci nelle varie regioni italiane; aperture di nuovi punti vendita, iniziative delle botteghe e conferenze.

Vi segnaliamo alcune di queste e vi invitiamo a partecipare agli eventi consultando le pagine dei siti o Facebook dei soci per verificare tutti i dettagli.

Conferenze ed eventi

  • 25 ottobre – 8^ Conferenza Regionale del Commercio Equo e Solidale delle Marche – Clicca qui per Programma e dettagli
  • 28 ottobre – FOOD SMART CITIES FOR DEVELOPMENT. “GASTRO-POLIS: città (re)immaginate per sistemi alimentari locali” – QUI il programma. Per Equo Garantito partecipa il vice presidente David Cambioli.

Nuove aperture

  • La bottega di Clusone si rinnova e diventa Bottega Narrante – inaugurazione 29 ottobre h.16 – QUI il volantino
  • Inaugurata a Milano sabato 22 ottobre “La Buona Bottega” – il nuovo negozio di Chico Mendes AltromercatoQUI le info su cosa trovare e dove trovarla

Educazione e formazione a scuola

Le scuole sono iniziate e il Commercio Equo e Solidale è pronto ad entrare in classe. Per vedere le proposte didattiche che vi proponiamo, visita il nostro sito alla pagina soci e clicca sulla tua regione per cercare il socio più vicino a te e contattarlo per verificare le proposte per il 2016/2017.

 

Food Policy, buone pratiche locali e Commercio Equo e Solidale

Il 28 settembre, Equo Garantito e il Comune di Milano presentano le buone pratiche per un sistema alimentare più equo e sostenibile. Partecipa all’appuntamento!

 

Ore 10.30 – 13.00 Urban Center, Galleria Vittorio Emanuele 11/12, Milano

Tavola rotonda

“Food Policy, buone pratiche locali e Commercio Equo e Solidale –

proposte e soluzioni per un sistema alimentare più equo e sostenibile”

 

Modera – Pietro Raitano – Altreconomia

Partecipano

Mauro Parolini – Ass. allo Sviluppo Economico, Regione Lombardia “Il contributo regionale alle esperienze di Commercio Equo e Solidale come modello da sostenere”

Cristina Tajani – Ass. a Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane Comune di Milano “Food Policy come motore per migliorare il sistema alimentare locale – attori e pratiche locali”

Giovanni Paganuzzi – Presidente di Equo Garantito – Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale “Food Policy: quale impresa per una buona politica locale del cibo?”

Stefano Magnoni – Coop. Chico Mendes, Milano “Commercio Equo e Solidale, un valore aggiunto per il territorio”

Premiazione Concorso – “Micro-azioni per la creazione di un sistema alimentare locale più equo e sostenibile”

Interventi dal pubblico

Programma – 28_sett_food_policy_invito

Entrata libera

Per informazioni:

web@equogarantito.org

Cavoli a merenda,storie di cibo, oltre il piatto e oltre il muro

Il nostro socio Angoli di Mondo, a conclusione di “Orto sconto”, progetto di orticoltura realizzato in collaborazione con Agronomi Senza Frontiere, con il contributo della Regione Veneto presso il carcere Due Palazzi di Padova, vi invita alla presentazione dell’opuscolo:

“Cavoli a merenda – storie di cibo, oltre il piatto e oltre il muro” 

Sarano presenti alcuni operatori di Angoli di Mondo e altri referenti intervenuti a vario titolo nel progetto per raccontare l’esperienza dal proprio punto di vista e confrontarsi con la cittadinanza rispetto alla tematica dell’ inclusione. Il breve opuscolo testimonia ancora una volta il quotidiano impegno di Angoli di Mondo nella promozione di un’economia davvero sostenibile, a difesa della dignità umana e volta a tutelare l’ambiente, basata su una filiera equa in ognuna delle sue fasi.

Quando – Martedi 21 giugno ore 18

Dove –  Ristorante Daltrocanto, via B. Cristofori 12/a – Padova

Per informazioni: CLICCA QUI

Insieme all’associazione -Il Sandalo- per i rifugiati a Saronno

EQUO GARANTITO sostiene la richiesta delle associazioni saronnesi riunite sotto la sigla “4 passi di pace” in favore dell’accoglienza di 32 migranti nel comune di Saronno.

EQUO GARANTITO – ASSEMBLEA GENERALE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE, durante la 33esima assemblea nazionale del movimento del Commercio Equo e Solidale svoltasi lo scorso 9 e 10 aprile a Saronno, ha deciso di appoggiare la posizione proposta dal suo socio storico “Il Sandalo equosolidale” associazione locale di Saronno, al fine di fermare l’approccio di chiusura e contrarietà all’accoglienza dimostrato dall’amministrazione locale.

EQUO GARANTITO che già da settembre dello scorso anno insieme ad Altreconomia, ha assunto una posizione chiara e netta sull’immigrazione, ribadisce le richieste delle associazioni di Saronno per l’apertura di un tavolo di dialogo sul tema per garantire una permanenza dignitosa e favorevole alla convivenza e al rispetto reciproco, offrendo anche risorse volontarie per lo svolgimento delle funzioni richieste per la gestione delle persone migranti.

In questo momento di forte crisi ed emergenza umanitaria, riteniamo sia importante la massima collaborazione tra i vari soggetti sul territorio e confermiamo che il movimento del Commercio Equo e Solidale attraverso i suoi soci e aderenti locali può dare un contributo serio e continuativo per la gestione di queste priorità.

Ravinala, la richiesta d’aiuto

Ecco la lettera aperta con la quale la cooperativa Ravinala ha inviato nei giorni scorsi una richiesta di aiuto e sostegno a seguito dell’alluvione del 28 febbraio nella zona della capitale del Madagascar. I quartieri sono stati inondati, compresi diversi villaggi nei dintorni di Antananarivo nei quali operano i produttori di prodotti in carta.

“Carissimi tutti

Come forse avete avuto occasione di leggere in Madagascar, il 28 febbraio, c’è stata una grossa alluvione nella zona della capitale, c’è stato il crollo di una diga e molti quartieri poveri sono stati inondati come molti villaggi nei dintorni di Antananarivo.

Noi ci siamo subito attivati per sostenere i gruppi dei nostri artigiani che sono stati colpiti dall’alluvione, ma i problemi sono così tanti e gravi che da soli non ce la facciamo. Per questo abbiamo deciso di scrivervi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I raccolti di riso e legumi, quasi pronti per la raccolta sono andati distrutti, non c’è acqua potabile né medicine, molti produttori hanno perduto attrezzi di lavoro e i loro bimbi hanno perduto tutto l’occorrente per la scuola. I bimbi sono, in larga parte, affetti da patologie respiratorie e gastrointestinali, e molte case sono inagibili, due sono crollate completamente.

Gli artigiani più colpiti sono gli artigiani della latta, quelli del corno e una delle ricamatrici.

Abbiamo deciso di chiedere il vostro aiuto per poter far fronte ai bisogni di questi amici.

Al momento abbiamo stanziato una prima somma noi, almeno per poter pagare le medicine per i bimbi e per fornire dei kit per la potabilizzazione dell’acqua. Ma i bisogni sono tanti e il governo è tuttora immobile.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Vorremmo almeno poter fornire gli attrezzi da lavoro e i kit scolastici per i bimbi per permettere a queste famiglie di ricominciare. Vorremmo anche poter sostenere chi ha perduto la casa almeno per una prima ricostruzione. Le case di cui parliamo sono fatte in mattoni di terra, case semplici e povere, ma per loro sono tutto. Attualmente la maggior parte di loro vive in tende d’emergenza e sull’altopiano fa freddo la notte e piove ancora.

Franco, volontario di Ravinala in Madagascar, è andato a trovare tutte le famiglie colpite e insieme con i responsabili della cooperativa Finiavana sta coordinando gli aiuti.

Purtroppo da soli non ce la facciamo a rispondere a questa emergenza ma crediamo fermamente che il Commercio Equo e Solidale significhi camminare fianco a fianco, persone del nord e del sud, capaci di guardarci negli occhi e di sostenerci a vicenda. Chiediamo a tutti di poter diffondere questo appello e di dare, se possibile il proprio contributo.

Vi chiediamo, se potete, di versare una somma al c/c intestato al Centro Missionario Diocesano (che ci ha dato la disponibilità a fare da punto di raccolta) all’iban: IT28A0503412800000000003413 con causale “per gli artigiani del Madagascar”.

Nei prossimi giorni vi aggiorneremo sulla situazione.

E’ difficile esprimere con le parole i sentimenti che abbiamo nel cuore, ma sono quasi 30 anni che conosciamo queste famiglie, non sono più soltanto produttori sono amici!

Grazie a tutti e a ciascuno

Le foto che allego sono state scattate l’11 marzo quindi come vedete anche se sono passati più di 10 giorni ancora le acque non sono del tutto defluite”.

Altromercato, tutto un altro bilancio

Più di 100 Soci, 300 punti vendita in tutta Italia, circa 40 milioni di euro di fatturato consolidato, 5mila volontari, 30mila persone attivamente coinvolte, rapporti di cooperazione con oltre 150 organizzazioni di produttori in 50 Paesi del mondo. Sono questi i numeri di Altromercato (www.altromercato.it), messi in fila nella seconda edizione dell’Altrobilancio, il bilancio di sostenibilità del biennio 2012/2014 (www.altromercato.it/altrobilancio).

Al centro del documento la qualità e i sistemi di garanzia del prodotto, le politiche di acquisto e le attività di cooperazione con i produttori, le attività di sensibilizzazione e i sistemi di controllo sull’organizzazione.

Prima di giungere all’Altrobilancio, i portatori d’interessi sono stati coinvolti attraverso la somministrazione di questionari, improntati a stabilire il livello di importanza delle diverse tematiche da considerera. Incrociando i risultati è poi nata la “Matrice di Materialità”, cuore dell’Altrobilancio, che rappresenta i temi più importanti per l’attività di Altromercato, indicandone le priorità.

“Per noi -spiegano da Altromercato- un prodotto di qualità è costituito da materie prime di alta qualità, che per il settore alimentare, ma non solo, provengono in gran parte da agricoltura biologica. È il più possibile sostenibile nel suo ciclo di produzione, consumo e smaltimento, ad esempio attraverso l’utilizzo per il confezionamento di materiali riciclati e riciclabili e la riduzione del peso e dell’utilizzo di imballi secondari. È un prodotto sicuro per il consumatore, grazie alle certificazioni ottenute da garanti esterni ma anche grazie alla trasparenza e completezza delle informazioni riportate sull’etichetta dei singoli prodotti”.

La sostenibilità è alla base anche dei rapporti con ciascun produttore: dal pagamento di un prezzo equo al prefinanziamento, pari ad oltre il 50% del valore degli acquisti stessi, dalla continuità nella relazione alla tutela della dignità, dei diritti umani e della giustizia sociale, dalla costruzione di filiere trasparenti e tracciabili alla promozione dello sviluppo sostenibile per le comunità e per l’ambiente, fino ai progetti di cooperazione e autosviluppo.

“Il Bilancio di Sostenibilità segna l’inizio di una transizione importante e non facile, che mira a rinnovare l’attività e l’immagine di Altromercato, a partire dalla volontà di offrire sponda commerciale anche ai produttori dell’economia sociale italiana -spiega Vittorio Rinaldi, Presidente di Altromercato-. Non possiamo infatti sottrarci al dovere di sostenere e valorizzare i piccoli produttori agricoli, gli artigiani, le cooperative sociali e le tante produzioni locali socialmente ed ecologicamente responsabili che subiscono nel nostro Paese l’impatto della recessione. Per questo nell’anno appena concluso tante energie abbiamo dedicato a gettare le fondamenta di un progetto di rilancio finalizzato a sviluppare un filone di commercio equo fatto in Italia, il Solidale Italiano Altromercato, appunto, che va ad affiancarsi al tradizionale filone dell’international fair trade”.

L’obiettivo è quello di diffondere i principi e i prodotti del commercio equo e solidale, favorire il cambiamento sociale e promuovere una maggiore equità delle regole del commercio internazionale.

L’Altrobilancio 2012/2014 è disponibile in formato digitale, in versione sfogliabile (con link a contenuti di approfondimento) e scaricabile sul sito internet www.altromercato.it/altrobilancio/