Fair Trade Marathon 2018 e Colazioni Eque al Parlamento Europeo

Tornano le giornate europee del Commercio Equo e Solidale.

Dal 15 al 18 ottobre a Bruxelles incontri ed eventi tra le organizzazioni del Commercio Equo che si sono conclusi con le Fairtrade Breakfast al Parlamento Europeo.

Le Colazioni al Parlamento sono ormai un appuntamento consueto da alcuni anni e sono il momento in cui il Fair Trade Advocacy Office e le organizzazioni europee di Commercio Equo si confrontano con il Gruppo di lavoro sul Commercio Equo al Parlamento e con i Parlamentari europei per fare il punto sui passi avanti e lo stato dell’arte della legislazione in materia di Commercio internazionale e Commercio Equo e Solidale.

Quest’anno erano presenti anche due produttori della Comunidad de Paz de San Jose de Apartado, portati da Equo Garantito, che hanno ribadito il contributo fondamentale del Commercio Equo e Solidale come strumento di sviluppo della comunità, resistenza contro le violenze del conflitto interno e inclusione per gli abitanti del territorio.

Hanno preso parte alle colazioni due importanti Commissari europei – Cecilia Malstrom – Commissario Europeo per il Commercio e Neven Mimica – Commissario europeo per lo sviluppo e molti parlamentari europei tra cui le italiane Cecile Kyenge e Patrizia Toia.

 

 

Altrocioccolato 2018 – a Città di Castello i profumi e i sapori del cacao giusto

Altrocioccolato torna ad animare le piazze di Città di Castello l’ultimo fine settimana di ottobre.

Tanti eventi e appuntamenti per gustare il cacao, comprare i prodotti del Commercio equo e Solidale provenienti da diverse filiere e produttori, conoscere l’origine della materia prima più dolce e profumata.

L’esperienza del gusto ma anche di arte e cultura, incontri su temi etici, laboratori per bambini, live cooking, artigianato etico e celebrazione delle diversità.

QUI il programma delle 3 giornate.

Anche Equo Garantito, con Micol Arena, partecipa con due appuntamenti. Il primo venerdì mattina, con un incontro dedicato alle scuole e il secondo venerdì ore 18.00 per un incontro sull’agricoltura sostenibile.

QUI il volantino.

Vi aspettiamo, non mancate!

Equo Garantito all’ALTROMERCATO CAMPUS 2018

Il 13 ottobre a Verona, Altromercato organizza il CAMPUS 2018, per incontrare i soci e tutti coloro che vogliono sapere di più sul Commercio Equo e Solidale, sulle filiere, sui produttori e sulle attività dell’organizzazione.

Equo Garantito, quest’anno partecipa con un workshop dedicato alla formazione per insegnanti, educatori, formatori su Obiettivi di sviluppo sostenibile, economia solidale e Commercio Equo e portando un contributo alla sessione dedicata ai produttori con l’esperienza di Roviro e Levis – produttori di Cacao della Comunidad de Paz de San Jose de Apartado.

QUI il volantino del WORKSHOP “Costruttori di futuro – percorsi di approfondimento e laboratori per insegnanti, formatori ed educatori su economia solidale, SDGs e Commercio Equo”  – dalle 14.30 alle 16.00 presso polo universitario Santa Marta, sede del Campus.

Per iscriversi inviare una email a comunicazione@unicomondo.org e a web@equogarantito.org. Vi invitiamo anche a segnalare la vostra presenza al Campus attraverso eventbrite a questo link. 

QUI tutto il programma del CAMPUS e degli eventi previsti. Per iscrizioni clicca a questo link. 

 

Vi aspettiamo!

Nuove prospettive commerciali per il Commercio Equo – incontro per i soci

Il Commercio Equo pensa a nuove strategie e modalità di distribuzione per il settore, discutendo con alcuni esperti e con i soci di opportunità e criticità del proprio modello organizzativo.

Ne parliamo con:

– Roberto Ravazzoni, Professore Ordinario di “Economia e Gestione delle Imprese” presso l’Università di Modena e Reggio Emilia dove insegna “Marketing Distributivo” e “Analisi strategica per il posizionamento competitivo”
– Luca Picciarelli, Direttore Generale di SAIT, Consorzio delle Cooperative di Consumo Trentine
– Lorenzo Pileri, Direttore Generale NATURVEGA, Gruppo Lineaverde

Sabato 15 settembre dalle 10.30 alle 14.00 a Milano, incontro aperto ai soci di Equo Garantito.

E’ possibile seguire l’incontro anche tramite webinar.

Vi aspettiamo!

Servizio Civile Volontario – Partecipa al Bando 2018 con il Commercio Equo

È uscito il bando del Servizio Civile Nazionale – 1 posto a Equo Garantito

 

Scadenza bando: 28 settembre 2018

Il Servizio Civile volontario è rivolto a tutti i ragazzi/e tra i 18 e i 28 anni compiuti che vogliono dare un contributo concreto ad un’economia più equa e sostenibile, rispettosa dell’uomo e dell’ambiente.

Un periodo di 12 mesi in una delle organizzazioni di Commercio Equo e Solidale che da oltre 20 anni lavora per promuovere filiere responsabili ed eque in Italia e in tutto il mondo. E’ previsto un rimborso spese di 433,80 € mensili e durante il periodo di servizio sono previsti corsi di formazione, occasioni di crescita personale e professionale e l’opportunità di sperimentare forme di lavoro innovativo in una organizzazione che ha soci in tutta Italia.

Nell’ambito del progetto NOI VOGLIAMO CAMBIARE IL MONDO: giovani per una economia equa e solidale in VENETO, Equo Garantito ha 1 posto disponibile per l’area comunicazione, nella sede operativa di Dueville a Vicenza.

QUI il link al sito del SCV nazionale per scaricare tutti i moduli per partecipare.
QUI invece i link ai progetti territoriali del Commercio Equo e Solidale aperti in altre regioni italiane e disponibili sul sito di Bottega Solidale di Genova.

Per informazioni sulla posizione ad Equo Garantito:
scrivere a web@equogarantito.org o chiamare il numero: 0444.18.33.757.
Le domande devono pervenirvi o via PEC, o raccomandata (fa fede la data di consegna) o a mano all’indirizzo: via della Chimica 29, Povolaro di Dueville, Vicenza – all’attenzione di Eleonora Dal Zotto.
Vi aspettiamo! La scadenza è il 28 settembre.

Terra Madre 2018 e produttori in “tour”

Equo Garantito si prepara per alcuni importanti appuntamenti a partire dalla metà di settembre.

Il primo evento da segnare in agenda è Terra Madre – Salone del Gusto 2018 a Torino, in cui saremo presenti con uno stand all’interno della Fiera e con un programma culturale di conferenze e degustazioni con alcuni nostri soci che vi guideranno all’interno dello stand.

Ci saranno: Quetzal Modica, Equomercato, Liberomondo, Altromercato, Altraqualità e viaggeranno con noi anche due produttori della Colombia della Comunità di San Jose de Aparthado e un produttore del Benin.

Cacao, Baobab, tisane, zucchero, caffè sono alcuni degli ingredienti che troverete nello stand, insieme ad un percorso visivo e sensoriale che vi porterà a conoscere meglio i nostri prodotti e produttori.

Il programma sarà online dalla metà di agosto e per informazioni sulla partecipazione agli eventi potrete scrivere a web@equogarantito.org.

Dal 20 al 24 settembre a Torino a Terra Madre 2018 ci saremo anche noi!

Dal 17 settembre al 15 ottobre, sarà possibile incontrare i nostri produttori anche in altre parti d’Italia partecipando agli eventi che stanno organizzando i nostri soci. A breve tutti gli appuntamenti.

Sei un consumatore responsabile? Rispondi al nostro breve questionario

Nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile di ASviS, il Gruppo di Lavoro del Goal 12 (a cui Equo Garantito partecipa) presenterà il prossimo 29 maggio nella sede della Camera di Commercio di Taranto il Position Paper del Goal 12 sui temi della finanza, della produzione e del consumo responsabile.

Equo Garantito insieme a NeXt Nuova Economia per Tutti realizzerà un’indagine a livello nazionale per conoscere e approfondire gli stili di vita e le sensibilità legate agli acquisti responsabili secondo l’approccio degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030.

I risultati del questionario saranno presentati durante l’evento nazionale del Goal 12 evidenziando l’impegno e la sensibilità della rete equosolidale aderente ad Equo Garantito sul tema della produzione e del consumo responsabile.

Aiutaci a raccogliere le informazioni sul consumatore responsabile.

 

Compila QUI il questionario 

 

Grazie fin da ora!

Lo sviluppo sostenibile ha il suo Festival e ci siamo anche noi – 22 maggio/7 giugno

Manca 1 settimana al Festival dello Sviluppo Sostenibile! Un futuro all’insegna dello sviluppo sostenibile è l’unico futuro possibile: non possiamo continuare a seguire un modello di crescita che distrugge l’ambiente e aumenta le disuguaglianze sociali ed economiche. E perché limitarsi a raccontare ciò che stiamo facendo per lo sviluppo sostenibile quando possiamo dimostrarlo concretamente e discuterne con centinaia di persone?

Equo Garantito partecipa agli eventi e appuntamenti del Festival in programma dal 22 maggio al 7 giugno, organizzato da ASVIS – l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

QUI il link al Festival e a tutti gli appuntamenti.

Equo Garantito partecipa ai gruppi 11 e 12 e in particolare è co-organizzatore dell’evento del Gruppo 12 su Produzione e consumo responsabile. L’evento in programma a Taranto il 29 maggio ha un programma molto interessante e denso e tra i relatori anche il nostro Giorgio Dal Fiume.

Evento Nazionale del Goal 12 di ASviS

Nuovi modelli di Finanza, Produzione e Consumo Responsabile in Italia

Taranto, Camera di Commercio, Viale Virgilio 152
Agorà della Cittadella delle imprese
29 maggio 2018, ore 9.30 – 13.30

QUI il programma e QUI il link per iscriversi e partecipare.

Grazie alla collaborazione del gruppo di lavoro, verrà presentato il position paper per esplicitare proposte e modelli di lavoro da realizzare concretamente nei territori per concorrere allo sviluppo in chiave sostenibile, con focus su consumo, produzione e finanza responsabile. Il lavoro è stato davvero importante e solo grazie alla partecipazione attiva di così tante realtà che hanno contribuito con la propria expertise è stato possibile realizzare un prodotto così completo e denso di contenuti. Tra i partecipanti al gruppo:

AISEC, Economia Circolare Accademia dei Georgofili, Ancc Coop, Aiquav – Associazione Italiana per gli studi sulla Qualità della Vita, ASK – Art, Science and Knowledge Centro Studi “G.Lazzati”- pagina ufficiale Consumers’ Forum, Enel Foundation, Equo Garantito, Febaf Fondazione Eni Enrico Mattei, EconomiAscuola – Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, Fondazione Economia Tor Vergata, Fondazione Sodalitas, Forum finanza sostenibile, GBS Gruppo bilancio sociale, Impronta Etica, Istituto Affari Internazionali – IAI, ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA, Legacoop Nazionale, Planet Life Economy Foundation, Politecnico di Bari, Stati generali dell’innovazione, UIL Nazionale, VIU – Venice International University WWF Italia.

Vi aspettiamo e per informazioni: web@equogarantito.org

 

Rapporto Annuale 2018 – online

Ecco qui il Rapporto Annuale 2018 di Equo Garantito con le principali informazioni sociali, economiche e dei progetti realizzati da Equo Garantito e sai soci.

Buona lettura

CLICCA QUI

Maggio Equo con Operazione Colomba per la Siria

Maggio Equo è il mese del Commercio Equo e Solidale.

Il 12 maggio in tutto in mondo si celebra la Giornata Internazionale del Commercio Equo e Solidale e quest’anno Equo Garantito ha scelto di dedicarla, alle vittime del conflitto siriano aderendo alla proposta di Operazione Colomba – “NOI SIRIANI” .

La guerra in Siria va avanti da ormai 7 anni e l’escalation di violenza degli ultimi mesi continua a creare nuovi morti e centinaia di rifugiati che scappano dal paese per non soccombere ai bombardamenti. Spesso si fermano nei paesi più vicini “ospitati” dai numerosi campi profughi ad esempio in Libano.

E’ proprio da qui che nasce la proposta di alcuni profughi siriani e raccolta da Operazione Colomba. 

Abu Rabia, è in Italia da circa un anno – arrivato con un accordo sui corridoi umanitari e insieme a tante persone, ha aperto una strada dove prima non c’era. I rifugiati siriani hanno scritto una proposta che Operazione Colomba sta portando avanti a livello di informazione per i cittadini e di impegno per le istituzioni nazionali e internazionali.

Proposta di Pace dei profughi siriani

Noi siriani, profughi nel nord del Libano, riuniti in Organizzazioni ed Associazioni, semplici cittadini e famiglie scampati alla morte e alla violenza, a cinque anni dall’inizio della guerra che ha distrutto il nostro Paese, viviamo a milioni senza casa né lavoro, senza sanità né scuola per i nostri figli, senza futuro.
Nel nostro Paese ci sono centinaia di gruppi militari che, con la sola legittimità data loro dall’uso della violenza e dal potere di uccidere, ci hanno cacciato dalle nostre case.
Veniamo ancora uccisi, costretti a combattere, a vivere nel terrore, a fuggire, veniamo umiliati e offesi.
Ai tavoli delle trattative siedono solo coloro che hanno interessi economici e politici sulla Siria.
A noi, vere vittime della guerra e veri amanti della Siria, l’unico diritto che è lasciato è quello di scegliere come morire in silenzio.
Ma noi, nel rumore assordante delle armi, rivendichiamo il diritto di far sentire la nostra voce, e insieme a coloro che ci sostengono e a chi vorrà unirsi al nostro appello

CHIEDIAMO

  • la creazione di zone umanitarie in Siria, ovvero di territori che scelgono la neutralità rispetto al conflitto, sottoposti a protezione internazionale, in cui non abbiano accesso attori armati, sul modello, ad esempio, della Comunità di Pace di San José di Apartadò in Colombia. Vogliamo che siano aperti corridoi per portare in sicurezza i civili in pericolo fino alla fine della guerra e che tutti i rifugiati ritornino a vivere in pace e sicurezza nella loro Patria;
  • che si fermi la guerra: che si fermino immediatamente i bombardamenti, che si blocchi il rifornimento di armi e che le armi già presenti vengano eliminate; che si ponga fine all’attuale assedio di decine di città siriane (www.siegewatch.org), che gli abitanti di queste città, senza cibo e medicine, siano assistiti immediatamente e posti in sicurezza;
  • che siano assistite le vittime e sostenuto chi le soccorre: che siano liberati i prigionieri politici, ricercati i rapiti e dispersi; che siano soccorsi e assistiti anche in futuro i feriti e i disabili di guerra;
  • che si combatta ogni forma di terrorismo ed estremismo, ma che questo smetta di essere, com’è ora, un massacro di civili innocenti e disarmati, che oltretutto alimenta il terrorismo stesso;
  • che si raggiunga una soluzione politica e che ai negoziati di Ginevra siano rappresentati i civili che hanno rifiutato la guerra, e non coloro che hanno distrutto e stanno distruggendo la Siria;
  • la creazione di un Governo di consenso nazionale che rappresenti tutti i siriani nelle loro diversità e ne rispetti la dignità e i diritti. Vogliamo che sia fatta verità e giustizia sui responsabili di questi massacri, distruzioni, e della fuga di milioni di profughi, e lasciato spazio a chi vuole ricostruire. Vogliamo convocare ora le migliori forze internazionali, in grado di costruire convivenza e riconciliazione, per sostenere ed elaborare insieme a noi civili un futuro per il nostro Paese.

Equo Garantito promuove l’appello tra i suoi 78 soci e sostiene le iniziative che verranno promosse sul territorio per rilanciare le proposte di Pace descritte nell’appello.

Per informazioni: web@equogarantito.org