Scopri i punti vendita

FASHION REVOLUTION 2019 – 22/28 aprile chiediamo filiere trasparenti e sostenibili

Who made my clothes? Questa è la domanda che la campagna FASHION REVOLUTION pone a tutti i brand della moda da alcuni anni, per catturare l’attenzione sulla filiera del tessile e sulle produzioni non sostenibili di questo settore.

Quest’anno la settimana di mobilitazione mondiale sarà dal 22 al 28 aprile e anche in Italia sono in programma diverse iniziative tra cinema, sfilate e molto altro.

Che cosa fare?

La cosa più semplice è unirsi ai fashion revolutionaries dal 22 al 28 Aprile 2019, indossando un indumento al contrario, scattare una foto e postarla sui social chiedendo ai brand“Chi ha fatto i miei vestiti?” oppure guarda qui tutte le altre azioni possibili.

Fashion Revolution inoltre chiede direttamente ai brand di essere in prima persona gli attori del cambiamento delle proprie filiere e mostrare le persone – lavoratori e lavoratrici – nei diversi paesi. Ecco cosa fare se sei un’impresa o un brand della moda – ATTIVATI!

Tutti gli appuntamenti sono visibili sul sito di FASHION REVOLUTION

Tra le varie proposte segnaliamo la presentazione, a Milano e in altre città italiane – del docufilm “Fashion Victims” realizzato da Alessandro Brasile e Chiara Cattaneo – che descrive la condizione di lavoro di migliaia di giovani donne indiane in Tamil Nadu nell’industria del tessile.

Le ragazze vengono portate nelle aziende, dove oltre a lavorare, sono costrette anche a vivere, negli ostelli annessi alle fabbriche – anche se spesso né loro né le loro famiglie e persino alcuni broker sono a conoscenza di questo. Vengono assunte attraverso i cosiddetti schemi di reclutamento e sfruttamento; uno dei più conosciuti è lo ‘Sumangali scheme’.
Secondo questo schema, le ragazze devono lavorare da tre a cinque anni – turni estenuanti, fino a venti ore al giorno, in condizioni pericolose; sono private della libertà di movimento e di comunicare col mondo esterno, e non ricevono uno stipendio mensile, ma solo una modesta somma di denaro per le esigenze quotidiane. Al termine del periodo stabilito, dovrebbero ricevere il pagamento cumulativo di quanto hanno guadagnato nel corso degli anni, tra i cinquecento e gli ottocento euro… ma spesso accadono fatti ed eventi che cambiano il corso delle cose.

Segui tutte le attività della campagna Fashion Revolution e se vuoi organizzare un evento, puoi contattare Fashion Revolution Italia attraverso la form .

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Theme Settings