Scegli equo anche per il Parlamento europeo - Equo Garantito

FAIR – trade, climate, future: scegli equo, anche per il Parlamento europeo

Le elezioni UE del 2024 si avvicinano. La legislatura 2024-2029 sarà particolarmente importante per il nuovo Parlamento europeo che dovrà contribuire a guidare l’UE in questo momento complesso dal punto di vista sociale, economico e ambientale.

Il movimento europeo per il Commercio Equo e Solidale si aspetta che l’UE adotti misure concrete per promuovere una transizione globale equa che favorisca gli interessi delle persone e del pianeta e che ponga l’equità come condizione imprescindibile per tutte le relazioni commerciali.

Le organizzazioni del Fair Trade che rappresentano oggi milioni di cittadini e cittadine di tutta l’UE, hanno elaborato in questi mesi un dettagliato documento per suggerire una serie di proposte politiche su cui confrontarci con i candidati e con le candidate alle prossime elezioni europee del 2024, con l’auspicio che il nuovo Parlamento e la nuova Commissione europea si impegnino a metterle in atto se eletti ed elette.

Equo Garantito, Fairtrade Italia e Associazione Botteghe del Mondo – che nel nostro Paese rappresentano il Commercio Equo e Solidale – auspicano che alcune questioni siano prioritarie nel dibattito politico italiano e nelle decisioni deə candidatə al nuovo Parlamento europeo.

Unisciti al movimento del Commercio Equo e Solidale e chiedi anche tu aə candidatə al nuovo Parlamento europeo di adottare misure concrete per promuovere una transizione globale equa che favorisca gli interessi dei popoli e del pianeta e ponga la giustizia sociale e climatica come condizione per tutte le relazioni commerciali.

Un’azione nell’ambito del progetto “Quando gli abiti non sono puliti” finanziato da ActionAid International Italia E.T.S e Fondazione Realizza il Cambiamento nell’ambito del progetto “THE CARE – Civil Actors for Rights and Empowerment” cofinanziato dall’Unione Europea. 

Per info: gagapignatelli@equogarantito.org

Leggi le richieste europee del movimento equosolidale (in inglese)
SCARICA LE RICHIESTE ITALIANE